Paolo Deperi: “Il nostro spumante nelle segrete del Castello” - Liguria Wine Shop

Paolo Deperi: “Il nostro spumante nelle segrete del Castello”

A RANZO un’azienda storica che affina il vino in un ambiente ideale e carico di suggestioni

Deperi Metodo Classico Spumante

nella foto lo spumante nelle segrete del Castello

Il Metodo Classico Deperi affinato nelle segrete del Castello dei Marchesi di Clavesana di Rezzo, in provincia di Imperia, nasce dalla passione per la terra e per il vino tramandata di generazione in generazione nella famiglia Deperi.

Paolo Deperi, oggi al timone dell’Azienda di famiglia, con sede a Ranzo, sempre nell’imperiese, ha fatto il salto di qualità che ha portato questa realtà vitivinicola ai vertici, ampliando la produzione tradizionale con nuovi progetti interessanti, tra cui lo stesso Metodo Classico e il Pigato Cremen, vinificato in botte francese di rovere.  I vini Deperi, sono figli del territorio, della passione e della tradizione.

Come è nata l’idea di affinare il vino nelle segrete di un castello?
Il Metodo Classico Deperi nasce da un lungo percorso di prove e riflessioni che ci hanno portato a realizzare un prodotto unico e originale. Qualche anno fa la mia famiglia ha comprato il Castello dei Marchesi di Clavesana, risalente all’ultimo quarto del XVII sec. Il Castello da subito è stato protagonista di un progetto di recupero territoriale, per rivalorizzare le vecchie vigne di Ormeasco, il cui primo esemplare fu piantato a Rezzo dai Marchesi Clavesana nel XIV secolo. Nelle segrete del Castello lasciamo invece ad affinare sui lieviti il nostro Metodo Classico: un ambiente perfetto per la conservazione del vino, con temperatura e umidità costante, assenza di luce e rumore. Il risultato è unione suggestiva tra vino, storia e cultura.

Ci racconti di più di questo spumante, tra i migliori 100 vini d’Italia.
Quando abbiamo deciso di iniziare a produrre il Metodo Classico siamo stati in Franciacorta per una consulenza, vista la scelta azzardata di vinificare un vitigno come il Pigato.  Abbiamo iniziato aggiungendo nel corso della maturazione dei liqueur d’expedition, ma ci siamo accorti che per confezionare un prodotto veramente originale avevamo bisogno di un pas dosè, che ha dato al nostro vino un gusto molto più particolare, puro e raffinato. Al naso ha profumo di agrumi, sentori floreali e nota di crosta di pane. In bocca, il sorso ha una caratteristica acidità marcata, un perlage fine e molto persistente. La scelta di lasciare riposare le bottiglie nelle antiche segrete ci ha permesso di presentare sul mercato un prodotto originale al 100% di cui andiamo molto orgogliosi.

La famiglia Deperi vanta una storia molto antica. Come nasce l’azienda agricola?
La mia famiglia è figlia della tradizione agricola locale, già dai primi decenni dell’800 coltivava la passione per la vite.  A mio nonno, Clemente Deperi, dobbiamo il merito di averci trasmesso la passione per la viticoltura e per la nostra terra.  Quando smise di andare in campagna, all’età di 90 anni, l’azienda stava per andare in malora. In quel momento ci siamo resi conto che non potevamo lasciare morire la nostra eredità familiare. La sua dedizione a quella terra è stata la scintilla che ci ha spronato a riportare in auge la sua opera. Da una produzione agricola semplice di uve e di olio, abbiamo deciso di dare vita a un’azienda vitivinicola di tutto rispetto. Concretizzare il sogno della nostra famiglia è sempre stato il nostro obiettivo. Questo sogno ci ha portato a costruire una moderna cantina attrezzata con tecnologie all’avanguardia, in costante rinnovamento.

Quali sono i valori su cui si fonda?
Custodire quello che ci hanno tramandato i nostri vecchi. Il terreno a terrazzamenti della nostra zona è particolarmente difficile da lavorare, richiede un’opera di cura paziente e a volte molto stancante. A tutti gli effetti possiamo parlare di una viticoltura eroica. Deperi è una delle famiglie storiche di Ranzo, viviamo qui da generazioni, ci sta a cuore il futuro della nostra terra e sentiamo il dovere di custodirla.

Quant’è importante il territorio nella realizzazione dei vostri vini?
Il territorio è tutto nei nostri vini, è la storia, il gusto e il profumo. In tutto produciamo 60.000 bottiglie l’anno, tra Pigato, Pigato superiore, Pigato Cremen, Metodo Classico, Ormeasco, Ormeasco Superiore, Ormeasco Sciac-trà e Vermentino. La nostra è terra di Pigato e di Ormeasco, per questo quando abbiamo deciso di produrre Vermentino per completare la nostra offerta, abbiamo scelto di impiantarlo nelle vicinanze di Albenga, perché come dicevano i vecchi, il Pigato non deve vedere il mare ma il Vermentino sì.

Leave a comment

0
    0
    Il tuo carrello
    Il tuo carrello è vuotoTorna allo shop